Susi barra simbolo

CREARTI

Un invito ad andare oltre lo sguardo ed osservare il mondo con occhi sempre diversi.

La terapeutica artistica rappresenta un nuovo modo di conoscere se stessi attraverso l'arte e le sue tecniche.

Ognuno di noi è portatore e creatore di bellezza, bisogna solo iniziare!

Piccoli laboratori adatti a tutti, con tematiche e materiali differenti. 

Il volto della rubrica è Susanna: se vuoi sapere chi è cercala nella pagina chi siamo.

Susi barra simbolo

PREVIEW

Susanna presenta la rubrica CreArti.

Autoritratto: Tracciarsi

L'autoritratto è un concetto chiave nella terapeutica artistica e nel processo artistico in generale. Qualsiasi opera d'arte può essere letta come una rappresentazione di chi l'ha realizzata. CreArti comincia con l'autoritratto per eccellenza: quello del proprio volto.

Mandaci i tuoi disegni a lab@musamatta.it oppure scrivici sul nostro profilo Facebook o Instagram !

Autoritratto: Surrealista

Il frottage è una tecnica di disegno e pittura basata sul principio dello sfregamento. Già conosciuta nella antica Cina e nella Grecia classica, venne riscoperta in epoca moderna dall'artista tedesco Max Ernst.

Utilizzando delle matite, dei pastelli o un pennello con del colore, si sfregherà il supporto, lasciando affiorare a poco a poco i rilievi della superficie sottostante. Il risultato consente di ottenere dei disegni o delle texture; il più delle volte si tratta di un risultato imprevedibile. La sfida di oggi è realizzare il frottage del nostro volto.

Mandaci i tuoi autoritratti a lab@musamatta.it oppure scrivici sul nostro profilo Facebook o Instagram !

Autoritratto: Tattile

Un foglio e una matita: due elementi per realizzare un disegno in maniera diversa rispetto al solito. Per grandi e piccini, la terapeutica artistica aiuta a indagare noi stessi attraverso l'arte e le sue tecniche. In questo laboratorio Susanna si è ispirata a Didier Anzieu: "L'esteriorità somatica ha tutto il potere esplicativo dell'interiorità psichica e dovrebbe quindi essere presa sul serio."

Mandaci i tuoi autoritratti a lab@musamatta.it oppure scrivici sul nostro profilo Facebook o Instagram !

Autoritratto: Allo specchio

Quarto e ultimo laboratorio della serie di Autoritratti della rubrica di terapeutica artistica di musamatta. Dopo "Tracciarsi", Autoritratto surrealista e Autoritratto tattile, il quarto è dedicato al tradizionale rapporto tra l'artista e lo specchio. Susanna prende infatti ispirazione da Parmigianino, Gumpp, Magritte, Escher e Pistoletto. Basteranno uno specchio e un pennarello.

Mandaci le tue foto a lab@musamatta.it oppure scrivici sul nostro profilo Facebook o Instagram !

Distanza: Fuoco - La giusta distanza

"Nella fiamma il tempo stesso si mette a vegliare. Sì, chi veglia davanti alla fiamma non legge più. Pensa alla vita. Pensa alla morte. La fiamma è precaria e vacillante. Questa luce basta un soffio ad annientarla, una scintilla a riaccenderla." (Gaston Bachelard)

Mandaci le tue foto a lab@musamatta.it oppure scrivici sul nostro profilo Facebook o Instagram !

Distanza: Ad occhi chiusi

Partiamo da una domanda: “Il disegno assomiglia/ricorda o no l’oggetto scelto?” Il nuovo video è un laboratorio che si può realizzare anche in compagnia. Su ispirazione dello stile di Jean Dubuffet, un artista francese del Novecento, vi serviranno pochi materiali: carta e penna, un oggetto a scelta e una benda per gli occhi. Siamo curiosi della vostra risposta alla domanda!

Mandaci le tue foto a lab@musamatta.it oppure scrivici sul nostro profilo Facebook o Instagram !

Rubrica attiva