Esporsi barra simbolo

ESPORSI

In un'epoca in cui la fotografia è alla portata di tutti, cosa le può conferire il titolo di "opera d'arte"?

Esporsi è un viaggio fra alcuni dei più grandi fotografi del '900 che hanno indagato sulla propria identità e sull'autorappresentazione di sé. Il confronto sarà con i famosi autoritratti della storia dell'arte.

 

Il volto della rubrica è Chiara: se vuoi sapere chi è cercala nella pagina chi siamo.

Esporsi barra simbolo

PREVIEW

Chiara presenta la sua rubrica.

DEFORMAZIONE - Francesca Woodman e Francis Bacon

I dipinti di Bacon e gli autoritratti di Woodman ci trasmettono una rappresentazione del proprio “io” alterata per quanto riguarda l’esteriorità, ma pertinente e fedele rispetto alle loro ricerche personali ed artistiche, oltre che rispetto alle proprie sofferenze. Una deformazione dunque dell’aspetto per giungere alla completa formazione dell’interiorità.

SPECCHI - Vivian Maier e Maurits Cornelis Escher

Gli scatti di Vivian Maier e i disegni di Escher: un confronto basato sull'uso degli specchi che gli artisti adottano per realizzare gli autoritratti. Vite diverse, ma accomunate da una ricerca dell'io: attraverso i loro riflessi infatti Maier e Escher riescono a sdoppiarsi e diventare protagonisti di altri mondi, proiettati al loro interno.

CITAZIONE - Cindy Sherman e Luigi Ontani

In un momento in cui il concetto di “originalità” nel mondo dell’arte sembra essersi esaurito, artisti come Sherman e Ontani trovano modi originali di tornare alle figure della cultura del passato. Mediante la citazione i due artisti possono viaggiare nel tempo e nello spazio, trasformandosi in ciò che vogliono senza mai perdere la propria identità.

TEMPO - Imogen Cunningham e Pablo Picasso

Con gli autoritratti di Imogen Cunningham e di Pablo Picasso osserviamo il trascorrere del tempo e come esso in 70 anni abbia cambiato non solo il corpo e l’aspetto dei due artisti ma anche la modalità con cui hanno deciso di rappresentarsi.

AMORE - Ugo Mulas e Rembrandt

Mulas e Rembrandt sono stati affiancati e seguiti nei loro lavori dalle rispettive compagne: Nini e Saskia, che hanno svolto un ruolo fondamentale nella vita e nei lavori dei due artisti. 

Il forte sentimento d’amore provato da essi li ha portati a rappresentarsi in autoritratti in cui la propria personalità si presenta come sdoppiata in quella delle mogli.

Rubrica attiva